iten

Orti botanici, conservazione e reintroduzione della flora spontanea in Lombardia

G. RINALDI, G. ROSSI, 2005. Orti botanici, conservazione e reintroduzione della flora spontanea in Lombardia.  Quaderni della biodiversità del Parco del Monte Barro. 127 pagine a colori. Saggi di G. Brusa, V. Dominone, V. Martinelli, G. Rinaldi, G. Rossi, R. Scherini, G. Stablum, F. Zonca.

 

Il nuovo Quaderno della Biodiversità è un supporto alle azioni per la conservazione della flora spontanea elaborato a partire da alcune esperienze maturate negli Orti botanici della Lombardia. E’ stato pensato in modo tale che gli operatori degli Orti botanici stessi e dei Parchi, gli studiosi di flora spontanea, gli attori in genere dei processi di conservazione possano trovarvi informazioni e indicazioni utili, oltre che elementi di riferimento generale.

Le linee guida, in particolare, hanno lo scopo di rendere efficace la strategia di conservazione delle specie minacciate in Lombardia, soprattutto per quanto attiene i progetti di reintroduzione. Può stupire che alla facilità diffusa di alterazione o distruzione degli habitat e dei popolamenti debba far seguito un attento, meticoloso e oneroso progetto di reintroduzione, ma ciò non deve scoraggiare gli attori nella ricerca di soluzioni altrettanto efficaci e rigorose. L’accumulo di conoscenze scientifiche e di esperienze gioca a favore di uno snellimento delle procedure e di una sintesi operativa, nonchè di una progressiva focalizzazione degli obiettivi prioritari da perseguire e dell’abbandono di pratiche inefficaci e dispendiose.

In Lombardia operano soggetti istituzionali con ruoli di essenziale importanza per il successo delle azioni di conservazione. Tra questi, la Rete degli Orti Botanici della Lombardia dichiara, anche con questo documento, l’interesse a sintonizzare le proprie azioni nell’ambito di una strategia condivisa.

La realizzazione di questo testo è stata resa possibile dal Centro Flora Autoctona nell’ambito dei progetti di collaborazione con gli Orti che aderiscono alla Rete stessa.

Per richiedere gratuitamente il volume scrivete al seguente indirizzo: ortobotanico@comune.bg.it
o scarica la versione  elettronica in pdf [3.69 MB]