iten

OrtoMuseum CORSO

21 novembre 2019 » Categories : Non categorizzato,Ultime dagli Orti »

Incontri di aggiornamento e formazione per educatori e educatrici degli Orti Botanici

L’Interpretazione museale negli Orti Botanici
11, 12  dicembre 2019 BERGAMO, Sala Curò e Sala Viscontea – piazza Cittadella;
13 dicembre 2019 – Milano, Orto Botanico di Brera. 

Giornate tematiche di approfondimento
METODOLOGIA – 18 gennaio 2020
ELEMENTI DI BOTANICA – 25 gennaio 2020
PIANTE SCIENZA E FUTURO – 1 febbraio 2020
sedi da definire – Orti Botanici milanesi

Il percorso di formazione e aggiornamento è organizzato nell’ambito di “OrtoMuseum: un progetto per rafforzare l’identità museale degli Orti botanici lombardi” – co-finanziato da Regione Lombardia sul bando per la valorizzazione dei Musei – annualità 2019.

Per chi
L’obiettivo del corso è il potenziamento dei servizi educativi degli Orti Botanici della Rete attraverso la formazione di nuovi educatori e educatrici e l’aggiornamento del gruppo che già collabora con gli Orti botanici della Rete a fronte delle tante richieste che arrivano da parte delle scuole e non solo.

Per migliorare la relazione autentica tra giovani generazioni e natura prediligiamo un approccio esperienziale al patrimonio botanico e scientifico custodito nei nostri Orti, convinti che si impara attraverso il fare. Dedichiamo particolare attenzione alla interdisciplinarietà e alla molteplicità dei linguaggi, senza dimenticare la ricerca scientifica, l’innovazione tecnologica e le sfide ambientali della contemporaneità.
Le nostre attività educative sono progettate e condotte secondo metodologie di apprendimento attivo (hands-on, IBSE, Interpretation)  e abbiamo quindi la necessità di allineare le competenze di chi collabora ai servizi educativi.

Come è organizzato il corso
Il percorso si sviluppa come segue:
– una prima sessione di tre giornate consecutive a dicembre, dedicata all’Interpretazione museale negli Orti botanici
– una seconda sessione di tre giornate tematiche di approfondimento
– un momento finale di condivisione, di valutazione delle competenze e di test attitudinale.
Tra la prima e la seconda sessione sarà proposta l’elaborazione di un’idea progettuale che verrà poi discussa e definita insieme nell’incontro dedicato alla metodologia.

I contenuti e i temi trattati
Segue la descrizione sommaria dei temi trattati durante gli incontri, che saranno organizzati con modalità il più possibile interattive per stimolare il dialogo, la conoscenza reciproca, la co-creazione e la condivisione di buone pratiche.

L’Interpretazione museale negli Orti Botanici
GIORNO 1
 – 11/12/2019 – dalle 14.00 alle 18.00 – Ritrovo alla Sala Curò di Piazza Cittadella, Bergamo Alta
– 
Accoglienza e registrazione dei partecipanti
Presentazione e conoscenza dei partecipanti con modalità creative
Cosa è l’Interpretazione. Introduzione al metodo attraverso esempi pratici; Il patrimonio, il pubblico e il mediatore: una questione di equilibrio.
Cosa sono gli Orti botanici . Definizioni ufficiali e personali; Orti botanici eccellenze italiane, con Marina Clauser, curatrice dell’Orto botanico “Giardino dei Semplici” di Firenze;  La nuova Carta degli Orti botanici con Costantino Bonomi, Delegato del gruppo Orti botanici e Giardini storici della SBI per il Consorzio Europeo; Helen Miller, Head of Education and Vocational Training presso BGCI – Botanic Gardens Conservation International, ci aggiorna su nuovi orientamenti e sulle linee guida internazionali in ambito educativo negli Orti botanici.
Cosa vuol dire essere museo oggi . Gli Orti botanici lombardi sono Musei o raccolte museali riconosciuti da Regione Lombardia: cosa comporta? qual’è il ruolo che i musei contemporanei sono chiamati a sostenere?
Verso l’interpretazione museale negli Orti botanici. L’esperienza della Rete in ambito educativo: cosa abbiamo fatto e cosa possiamo fare in vista dei nuovi contesti sociali e delle nuove sfide ambientali.
Con responsabili e staff dei Servizi Educativi degli Orti botanici della Rete.

GIORNO 2 – 12/12/2019 – dalle 9.30 alle 17.00 – Ritrovo alla Sala Curò di Piazza Cittadella, Bergamo Alta.
Giornata dedicata alla co-progettazione, con ampio spazio al Market place, confronto e scambio di esperienze e buone pratiche.
Le parole sono importanti! – Word café . Sostenibilità, partecipazione, SDGs, cambiamenti climatici, biodiversità: sappiamo davvero di cosa stiamo parlando?  Con la modalità del word café raccogliamo le idee e capiamo come sviluppare questi concetti nelle attività educative.
– Giocare con la classificazione. Co-progettazione di una nuova attività di tipo interpretativo a partire dall’esempio di “incipit” di Miha Kos, The House of experiments, Lubiana.
Market place. Postazioni dedicate a singole attività educative, gestite dalle educatrici degli Orti botanici lombardi per un momento di scambio e condivisione di esperienze e buone pratiche.
Cose da non sottovalutare – OST. Spazio per discussione, in modalità Open Space Tecnology, dedicata agli aspetti spesso poco considerati nello svolgimento delle attività educative: l’accoglienza, l’attenzione al linguaggio, il tempo e il ritmo, il rispetto di genere, la sicurezza, lo spazio. Con Alessandra de Nicola, Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa” – Università degli Studi di Milano Bicocca.
Question time. Richieste e desiderata da sottoporre ai relatori delle giornate di approfondimento.  Temi da trattare in  “Elementi di botanica” e domande su “Piante Scienza e Futuro”.

GIORNO 3 – 13/12/2019 – dalle 11.00 alle 16.00. Ritrovo all’Orto Botanico di Brera a Milano.
11.00 – 12.30: Visita dell’Orto Botanico di Brera  e visita guidata alla mostra  Le Tavole Parietali dell’Università degli Studi di Milano: arte, scienza, educazione, con Elisabetta Caporali, del Dipartimento di Bioscienze dell’Università degli Studi di Milano, curatrice della mostra.
12.30 – 13.30: pausa pranzo libera
13.30 – 15.30: Il caso studio dell’Orto botanico di Brera: una discussione partecipata sull’identità museale. 
Focus su interpretazione, contestualizzazione, valorizzazione e relative strategie di lavoro in ambito educativo, attraverso il caso di studio dell’Orto Botanico di Brera, con attenzione alle relazioni di collaborazione tra Orti e istituzioni.
Con Antonella Testa e Cristina Puricelli
15.30:  Assegnazione delle attività da sviluppare in vista dell’incontro sulla metodologia e link ai materiali da consultare.

Giornate tematiche di approfondimento
METODOLOGIA – sabato 18 gennaio – dalle 10.00 alle 16.00
Focus sulle metodologie e approcci in uso negli Orti botanici lombardi:
 Interpretation – l’esperienza inglese e le applicazioni nella nostra realtà
Hands-on 
l’esperienza pluriennale del Progetto EST – Educare alla Scienza e alla Tecnologia
IBSE Inquiry Based Science Education – l’esperienza della collaborazione con il MUSE di Trento.
Documentazione e valutazione – Approcci e strumenti dall’esperienza del progetto europeo LearnToEngage.
Condivisione partecipata delle attività elaborate dai corsisti.
Con Mara Sugni, Patrizia Berera,  Serena Dorigotti (referente del progetto IBSE) e lo staff dei Servizi Educativi degli Orti botanici della Lombardia. 

ELEMENTI DI BOTANICA – sabato 25 gennaio – dalle 10.00 alle 16.00 (programma in fase di definizione)
a giornata sarà sviluppata con sessioni parallele su due livelli di approfondimento:
Botanica di base, per tutti coloro che provengono da altri ambiti disciplinari e che necessariamente devono avere una conoscenza di base della materia di pertinenza del museo in cui vanno ad operare.
News e aggiornamenti dal mondo della ricerca in campo botanico, per tutti coloro che hanno già una formazione scientifica di base e che hanno sostenuto l’esame di botanica. Il contenuto sarà proposto a partire dalle richieste emerse durante il giorno 2 della sessione  di dicembre.
Con Marco Caccianiga, Dipartimento di Bioscienze – Università degli Studi di Milano, Direttore dell’Orto Botanico Città Studi e Francesco Bracco, Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente – Università di Pavia, Direttore dell’Orto Botanico di Pavia.

PIANTE SCIENZA E FUTURO – sabato 1 febbraio – dalle 10.00 alle 16.00 (programma in fase di definizione)
Una giornata dedicata all’aggiornamento su temi che stanno diventando ormai imprescindibili: i cambiamenti climatici, la sicurezza alimentare, l’ingegneria genetica, l’intercultura, l’invecchiamento della popolazione … e altri che emergeranno dalle richieste dei corsisti.
La botanica è una porta: vedere e raccontare storie scientifiche attraverso oggetti quotidiani, opere d’arte e piante. Renato Bruni, Direttore dell’Orto Botanico di Parma.
Food Policies. Dal progetto BigPicnic alle buone pratiche condivise. Gabriele Rinaldi, direttore dell’Orto Botanico di Bergamo
Genome editing e ingegneria genetica. Una questione che ci riguarda da vicino. In collaborazione con il gruppo di lavoro dell’Università degli Studi di Milano.
Un approccio plurilingue per l’orto botanico del domani – Fabiana Fazzi e Claudia Meneghetti Progetto MILE (Università Ca’ Foscari di Venezia)
Piante e futuro in una società che invecchia – Valentina Ugo – Alzheimer Fest.

 

Modalità di partecipazione

Per iscriversi è necessario mandare una email a segreteria@reteortibotanicilombardia.it, allegando il vostro Curriculum vitae e la motivazione che vi spinge a partecipare a questo corso (max 10 righe).

Vi sarà quindi inviato il link al modulo di iscrizione nel quale vi richiederemo i dati anagrafici e fiscali, per la fatturazione, l’autorizzazione all’utilizzo delle immagini, le indicazioni per la privacy e tutte le informazioni necessarie per la migliore realizzazione del corso.

Il costo previsto per l’iscrizione è di euro 60,00 per la sessione di dicembre e di euro 30,00 per ciascuna giornata di approfondimento.
Vi comunicheremo le indicazioni precise per le scadenze dei pagamenti al momento della conferma dell’iscrizione.

Sarà un corso sostenibile.
Meno plastica possibile, stoviglie personali o riciclabili, collegamenti on-line per evitare trasferte…ci proviamo!