iten

Villa De Ponti

9 marzo 2019 » Categories : Attività Rete home page,Non categorizzato »

La Rete degli Orti Botanici della Lombardia ha attivato una nuova collaborazione con il Giardino Botanico di Villa De Ponti, a Calolziocorte (LC), di proprietà della Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino.

La collaborazione, tramite convenzione, è finalizzata alla implementazione, gestione e promozione dei Servizi Educativi e alla mediazione con il publico, valorizzando in tale modo le collezioni vegetali presenti nei loro aspetti culturali e scientifici.

Il Giardino Botanico di Villa De Ponti, che sorge a pochi passi dalla stazione ferroviaria di Calolziocorte, è di proprietà della Comunità Montana e offre la possibilità di una sosta rilassante fra oltre 500 specie arboree e arbustive differenti, autoctone ed esotiche, spontanee e coltivate: un’occasione per scoprire curiosità e aspetti più o meno noti sul Regno delle Piante. La vegetazione è sviluppata attorno ad un viale con andamento ellittico, è distribuita ad altezze variabili e alternata a tappeti erbosi, rivelando un attento studio ambientale e architettonico che si manifesta attraverso una parete verticale simile a una balza scoscesa, una valletta di conifere che richiama il bosco d’altura, una siepe di carpino bianco a delimitare il parco. Senza dimenticare l’area dedicata alle piante officinali, aromatiche e da frutta, mentre un’aiuola ospita specie mediterranee come il lentisco e la ginestra.
Una storia, quella del Giardino Botanico, che ripercorre le vicende di Villa De Ponti, di gusto eclettico con qualche richiamo al Liberty e realizzati nella metà del ‘900, su commissione della famiglia di origine milanese, De Ponti. Attualmente nella Villa trova sede il Centro di Documentazione dell’Ecomuseo Val San Martino, anch’esso visitabile.   (Carlo Greppi – presidente della Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino)

 

Ti trovi in un luogo di incontro tra uomini e piante: i primi interessati alle forme, ai colori, alla sistematica, agli utilizzi, al piacere di osservarle e di esserne circondati; le seconde mantenute con artificio in un luogo che altrimenti potrebbe essere un bosco, se lasciato indisturbato, oppure un manufatto.
Qui sono ospitate in un ettaro di superficie mezzo migliaio di specie differenti, autoctone ed esotiche, spontanee e coltivate; alcuni esemplari hanno poche settimane di vita, altri sono secolari ma ognuno ha una storia che rimanda a origini lontane e ad un ciclo di vita che si svolge sotto i nostri occhi. Ti trovi, quindi, in un museo con collezioni di piante vive, un luogo dove le piante hanno un nome. (Gabriele Rinaldi, 
Direttore dell’Orto Botanico di Bergamo “Lorenzo Rota” e responsabile scientifico del Giardino Botanico di Villa de Ponti).

 

La Rete degli Orti Botanici della Lombardia ha messo a punto una offerta educativa per le scuole, presentata durante un Open Day dedicato e si appresta a dare il via alle visite guidate ed ai laboratori per studenti di ogni ordine e grado scolastico. Ecco i titoli delle prime attività progettate, che è possibile prenotare, concordando eventualmente contenuti specifici: PASSEGGIATA BOTANICA – percorso interpretativo in giardino, SCIENZIATI IN ERBA – come funzionano le piante, L’ANELLO DEI GRANDI ALBERI – storytelling al giardino botanico,  VIVERE E CONVIVERE NEL GIARDINO – alla scoperta della biodiversità, NATURA LUNGOLAGO – ecosistemi e paesaggi tra acqua e terra
Le attività sono svolte dagli educatori della Rete degli Orti lombardi.
Per leggere nel dettaglio l’offerta formativa scarica il pdf di presentazione dei Servizi Educativi.

 

 

Il Giardino Botanico apre al pubblico sabato 16 marzo 2019 con un ricco calendario di proposte, visite guidate, conferenze, presentazioni, laboratori ed eventi in collaborazione con le Istituzioni del territorio. Le aperture saranno gestite in collaborazione con i Volontari del Club Amici del Giardino Botanico.

 

 

 

Dal 30 marzo al 5 maggio inoltre sarà ospitata presso la sede del Monastero di Santa Maria del Lavello la mostra itinerante “Seduzione Repulsione – quello che le piante non dicono“, realizzata dalla Rete degli Orti Botanici della Lombarida e giunta alla dodicesima tappa.
INFO a questo link 

Buon lavoro a tutti!

____________________________

ORARI DI APERTURA DEL GIARDINO
Via A. Galli 48/A Calolziocorte (LC)
dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 12:30
il primo sabato di ogni mese dalle 10:00 alle 12:00
martedì e venerdì dalle 10:00 alle 14:30 (possibilità di ritirare compost naturale)
quando sono in corso attività didattiche NON è consentito entrare nel Giardino

INFO
Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino
Via Vasena 4, Sala al Barro | Galbiate
cultura@comunitamontana.lc.it | www.comunitamontana.lc.it | 0341 240724