Sanguisorba minor Scop. / Salvastrella minore

10.00

Pianta spontanea tipica di ambienti incolti, spesso conosciuta come “Pimpinella”.

COD: s09 Categoria:

Descrizione

Famiglia: Rosaceae

Descrizione: pianta erbacea perenne, sempreverde, con rizoma legnoso ed ingrossato, alta 20-60 cm. Le infiorescenze sono spighe sferico-ovali di 2 cm circa; i fiori sono apetali con 4 lacinie.

Fioritura: da maggio ad agosto.

Habitat: ambienti aridi, incolti, campi di foraggere, margini di vie, zone ruderali fino a 1.300 m (raramente 2.000 m) di altitudine.

Curiosità: un vecchio proverbio, riferendosi a Sanguisorba minor recita: “L’insalata non è buona e non è bella se non c’è la Pimpinella” e quindi corre l’obbligo di chiarire che, anticamente, questa specie era conosciuta come Pimpinella e come tale venne inizialmente classificata anche dai botanici. Successivamente, ad opera di Linneo, vennero classificate nel genere Pimpinella alcune Apiaceae e la Salvastrella venne definitivamente inclusa nel genere Sanguisorba. Volgarmente è comunque ancora conosciuta anche come Pimpinella.

Come coltivarla: la semina va effettuata a febbraio in semenzaio posto all’aperto, proteggendolo dagli sbalzi termici e dalla eccessiva insolazione. Una volta che le piantine hanno raggiunto un’altezza di qualche cm sono pronte per il trapianto in vasetto. Spostare in piena terra solo quando sono diventate robuste. Preferisce posizioni soleggiate. Cresce su terriccio da giardino, sabbioso – ghiaioso.