Aquilegia vulgaris (auct. Fl. Ital.) / Aquilegia comune

10.00

Il nome di questa pianta deriva dall’aspetto dei suoi petali, che ricordano gli artigli di un’aquila.

COD: s03 Categoria:

Descrizione

Famiglia: Ranunculaceae

Descrizione: pianta erbacea perenne e rizomatosa, che può raggiungere il metro di altezza. I fiori sono pendenti e di colore azzurro – violetto; i petali presentano uno sperone incurvato ad uncino.

Fioritura: da giugno ad agosto.

Habitat: in natura si trova in boschi e radure a mezz’ombra, da 70 a 2000 metri di altitudine.

Curiosità: i fiori blu-viola ma anche azzurrini –gialli, con i cinque petali a cornetto che si prolungano in speroni uncinati, simili al becco o all’artiglio dell’aquila, ispirarono il nome di questa ranuncolacea. Tale forma non poteva non ispirare ai naturalisti del passato una sua fantastica proprietà, di rendere la vista acuta come quella del rapace. Si sa invece che è astringente, antisettica, detergente e calmante. Le radici vengono utilizzate invece nella cura di ulcere, scabbia e tigna.

Come coltivarla: la semina va effettuata a febbraio in semenzaio posto all’aperto, proteggendolo dagli sbalzi termici e dalla eccessiva insolazione. Una volta che le piantine hanno raggiunto un’altezza di qualche cm sono pronte per il trapianto in vasetto. Spostare in piena terra solo quando sono diventate robuste. Preferisce posizioni fresche e semi – ombreggiate.  Cresce su terriccio da giardino, con buona disponibilità di nutrienti.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Aquilegia vulgaris (auct. Fl. Ital.) / Aquilegia comune”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *