iten

FORMAZIONE DOCENTI

14 gennaio 2017 » Categories : Non categorizzato,Ultime dagli Orti »

WORKSHOP FORMATIVO PER INSEGNANTI

in collaborazione con i Servizi Educativi dell’Orto Botanico di Bergamo”Lorenzo Rota”

19 gennaio –  Bergamo dalle 16.45 alle 19.00
Sala Viscontea (Passaggio Torre di Adalberto, adiacente a Piazza Cittadella – Città Alta – Bergamo).

 

 

Gentili insegnanti, abbiamo il piacere di comunicarvi che è disponibile il catalogo della mostra “Seduzione Repulsione. Quello che le piante non dicono”, la prima mostra itinerante della Rete degli Orti Botanici della Lombardia.

Proprio perché pensiamo fortemente che il catalogo, oltre che una bellissima lettura, possa diventare un vero e proprio strumento di supporto alla didattica, abbiamo pensato di ideare per voi un primo workshop formativo su questa tematica.

Saremo così organizzati:
16.45 – 17.00: accoglienza
17.00 – 19.00: workshop formativo

Il costo del workshop è di € 25,00 a testa. Nel costo è compreso l’acquisto del catalogo.

Iscrizione obbligatoria qui:

https://goo.gl/forms/aSaY8CtmfyYegPas2

Sarà un modo per renderci conto che in natura tutto serve a qualcosa e che spine, peli, odori, colori, veleni, calore, dolcezza, rotondità, sinuosità, polposità, inganno e cooperazione sono sistemi affascinanti creati dalle piante per sedurre coloro di cui hanno bisogno o per respingere potenziali nemici. Tutto in silenzio. Ai fini della sopravvivenza e della riproduzione.

Scopriremo che parlando del magnifico mondo delle piante, narriamo anche storie che riguardano il Piccolo Principe di Saint-Exupéry, i colori dei quadri di Paul Klee, il Cantico dei Cantici, la “Ricerca” di Marcel Proust, i dipinti di Hayez, il mito di Europa, “San Giorgio e il Drago” di Paulo Uccello, la natura morta di Caravaggio, la storia di Hansel e Gretel. Storie che riguardano l’Uomo, noi ed il nostro rapporto con le piante.

Sarà il primo di una serie di incontri tematici di approfondimento. A breve il calendario dei prossimi incontri.

scarica la locandina workshop 19 gennaio

 

 

 

i progetti della Rete sono realizzati con il contributo di